" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

venerdì 20 giugno 2008

Zenoni passa al Bologna

Un'altra cessione in casa Samp.
Dopo quelle di Volpi e Maggio ieri è stato il turno di Cristian Zenoni. Anche se manca l'ufficialità, l'esterno di Trescore Balneario giocherà l'anno prossimo nelle file del neopromosso Bologna. Per il suo acquisto la società felsinea ha sborsato a quella doriana una cifra intorno al milione di euro.

Si chiude così, dopo ben cinque stagioni, la militanza in blucerchiato di Zenoni, approdato a Genova nell'anno post promozione. Nel complesso più ombre che luci per il buon Cristian: il suo primo campionato fu condizionato da un grave lutto familiare, ma nel secondo diede un notevole contributo alla squadra che per un solo punto mancò la qualificazione alla Champions League...poi purtoppo un lento declino che da fuori è sembrato più che altro psicologico, dovuto a critiche spesso eccessive che ne hanno evidentemente minato l'autostima...in questa stagione poi, con l'esplosione di Maggio, gli spazi per Zenoni si sono drasticamente ridotti e quelle poche volte nelle quali è stato chiamato in causa ha sempre dato la sensazione di essere frenato e insicuro.
Una cessione inevitabile quindi, in virtù anche della netta impressione ( diciamo certezza...) che mister Mazzarri non lo vedesse granchè bene...
Nulla però da obiettare sul suo impegno, e questo fatto per chi indossa la maglia della mia squadra del cuore è più che sufficiente per far si che io di un giocatore abbia comunque stima e gratitudine aldilà di tutto...IN BOCCA AL LUPO CRISTIAN!

6 commenti:

@ n t o n i o ha detto...

ciao ti va di aggiungermi ai tuoi link col mio blog sulla reggina. io in ogni caso ti aggiungo.

Rino Scialò ha detto...

La sua esperienza alla Samp era giunta al capolinea, è stato giusto cederlo.In ogni caso non è mai stato un giocatore eccezionale. Buona corsa e diligente dal punto di vista tattico, ma niente di che. Adesso la Samp deve comprare gente che sia almeno in grado di far conservare alla squadra lo stesso livello dell'anno scorso.

yashal ha detto...

Sono d'accordo con rino, con la Samp aveva da tempo finito il suo xcorso.



ps x la tua curiosità ti ho risp sul mio blog..ciao

Andrea ha detto...

Rino sono d'accordo con te:-)

@ntonio lasciami il tuo link che ti aggiungo...

yashal ha detto...

Antonio Cassano ha reso la sconfitta dell'Italia meno amara..La Sampdoria ha fatto un figurone riportando Antonio a questi livelli....


ps non dovete venderlo x nessun motivo. ciao

Andrea ha detto...

Ciao yashal, sicuramente Antonio questa stagione rimarrà con noi, per il futuro si vedrà, al momento nessuno può dire cosa accadrà fra un anno...