" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

venerdì 13 giugno 2008

Plusvalenze false, Samp multata

Si è definitivamente conclusa ieri la vicenda riguardante lo scambio di comproprietà tra SAMPDORIA e Milan avvenuto nel 2003 e riguardante i giocatori Kalu e Antonini.
La società blucerchiata è stata condannata a pagare un'ammenda di 36000 euro, mentre al presidente Garrone e all'amministratore delegato Marotta sono state comminate multe rispettivamente di 18000 e 20000 euro.
Dal punto di vista della giustizia ordinaria invece il caso era caduto in prescrizione ai primi di maggio...

Si direbbe quindi che tutto sia finito a tarallucci e vino, nel più classico stile italiano, vista l'esiguità delle pene pecuniare infilitte...tuttavia alcune cose non le ho comprese, ad esempio perchè la società di Corte Lambruschini ha deciso di pagare queste multe pur ribadendo, come riporta una nota pubblicata sul sito ufficiale, DI NON AVERE ALCUNA RESPONSABILITA'????????
La sensazione è che la dirigenza abbia voluto mettere la parola fine a questa vicenda, senza trascinarla stancamente...avrei però preferito un'assoluzione piena, in questa maniera rimarrà sempre una piccola ombra sull'operato di Garrone e Marotta...

2 commenti:

Rino Scialò ha detto...

Forse è più giusto così, inutile trascinare oltre la vicenda, anche perché situazioni come quella imputata alla Samp in passato erano all'ordine del giorno un po' per tutti (vedi Udinese del direttore sportivo Marino).
Ciao.

yashal ha detto...

Sono d'accordo con rino..è meglio ke sia finita qui..ciao