" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

domenica 18 maggio 2008

Gol ed emozioni: è festa fino alla fine!

Festa doveva essere, e festa è stata!
Sia sugli spalti, dove si sono sprecati i cori e gli applausi, e sia sul rettangolo verde, dove Samp e Juve hanno dato vita ad un incontro divertente e ricco di gol.
La partenza dei bianconeri è fulminante: al 7' è Del Piero a portare in vantaggio i suoi sfruttando un delizioso assist di Nedved, poi al 16' arriva il raddoppio siglato da Trezeguet su rigore procurato ancora dallo scatenato Pinturicchio.
A questo punto finalmente i blucerchiati si svegliano e trascinati da un Cassano a tratti incontenibile cominciano a macinare gioco e occasioni.
Ed è proprio il Genio di Bari vecchia ad accorciare le distanze al 22' al termine di un'azione personale sulla sinistra...il match è ricco di occasioni da una parte e dall'altra, le due squadre si affrontano giustamente senza tatticismi e lo spettacolo ne guadagna...
Ora è la SAMPDORIA a fare la partita e al 39'arriva il giusto pareggio siglato da Maggio, che con un meraviglioso esterno destro da fuori area fa secco un non impeccabile Belardi.Ma i blucerchiati non si accontentano, davvero sorprendente il carattere e la voglia di vincere dei padroni di casa, trascinati da un pubblico entusiasta...e così in pieno recupero arriva il rigore anche per i doriani, guadagnato da Bonazzoli: dal dischetto però Cassano è a dir poco sciagurato, la sua conclusione centralissima è respinta da Belardi.

Nella ripresa ci si attende un generale rilassamento, invece le due squadre continuano a darci dentro senza risparmiarsi...non mancano gli scontri anche violenti e a farne le spese è Sissoko ( ottimo giocatore ma spesso troppo irruento ) che viene espulso per somma di ammonizioni...la Samp spinge con maggior decisione ma proprio nel suo momento migliore arriva il secondo rigore per i bianconeri per fallo di Accardi su Del Piero: dal dischetto il numero 10 non sbaglia.
Ma i blucerchiati non ci stanno a chiudere l'anno con una sconfitta e così all'80' arriva la rete del meritatissimo pareggio: Cassano sulla sinistra si beve Stendardo e mette al centro dove Montella, appena entrato al posto di Bonazzoli, anticipa tutti e gira al volo in rete di prima intenzione, una rete bellissima!
Nel finale ancora occasioni da una parte e dall'altra, ma il risultato non muterà più...si finisce col pubblico di Marassi in piedi a cantare l'inno europeo e i giocatori di casa in giro per il campo seminudi a sventolare vessilli blucerchiati...ci sono applausi e cori per tutti, anche per Mazzarri ( qualche timido fischio solo ad inizio partita all'annuncio del suo nome da parte dello speaker ): la frattura tra il tecnico labronico e la società pare in via di ricomponimento, a giorni ci sarà l'incontro che dovrebbe sancire il proseguimento del rapporto...momenti anche di commozione quando sul campo ha fatto il suo ingresso Sergio Volpi: per il Capitano di mille battaglie sembra inevitabile l'addio...

Pagelle Samp:
- Mirante 5.5: incolpevole sui gol, ma in più di un'occasione troppo incerto e impreciso nelle uscite.
- Campagnaro 6.5: gioca a sorpresa e si rende protagonista di un paio di quelle giocate che lo hanno reso un beniamino della Sud.
61' Sala 6: preciso in difesa, protagonista di una discesa entusiasmante in avanti.
- Gastaldello 6: assente in occasione della prima rete bianconera, per il resto puntuale.
- Accardi 6.5: mezzo punto in meno per l'ingenuo fallo da rigore su Del Piero, prestazione nel complesso più che buona.
- Maggio 7: non sembrava in grande giornata, poi al 39' si è inventato un gol splendido e nella ripresa ha fatto valere il suo strapotere fisico.
- Sammarco 6.5: primo tempo eccellente, si spegne un pò nella ripresa.
- Palombo 6: più impreciso del solito in fase di costruzione, ad eccezione di un lancio meraviglioso per Cassano.
- Franceschini 6: nel primo tempo è un fantasma, meglio nella ripresa.
68' Delvecchio 6: volitivo nel finale di gara.
- Pieri 6.5: soffre all'inizio, cresce tantissimo nel secondo tempo, corona una stagione davvero brillante.
- Bonazzoli 5.5: si batte, fa qualche sponda, ma alla fine raccoglie poco.
76' Montella 6.5: un gol bellissimo, da vero bomber di razza, peccato non averlo praticamente mai avuto a disposizione.
- Cassano 7: se dovessi fare una classifica dei rigori peggio calciati metterei quello di Tonino nei primissimi posti...per il resto è uno spasso per noi e un incubo per gli avversari...
All. Mazzarri 7: gioco e carattere! Questo è quello che si chiede ad un allenatore, e lui a questa SAMPDORIA ha dato queste armi...la speranza mia e della stragrande maggioranza della tifoseria blucerchiata è di rivederlo saldamente in panchina!

Pagelle Juventus ( 4-4-2 ) Belardi 6; Zebina 7 Legrottaglie 6 ( 55' Stendardo 5.5 ) Chiellini 6.5 Molinaro 5.5; Salihamidzic 6 ( 89' Castiglia s.v.) Sissoko 5.5 Tiago 5 Nedved 6.5; Trezeguet 6 Del Piero 7.5 ( 71' Marchionni s.v. ) All. Ranieri 6.5
Arbitro: Valeri di Roma 6
Marcatori: 7' Del Piero; 16' rig. Trezeguet; 22' Cassano; 39'Maggio; 65' rig. Del Piero; 80' Montella.
Ammoniti: Maggio, Tiago, Nedved
Espulso: 60' Sissoko per doppia ammonizione.
Angoli: 8-4
Note: spettatori paganti 8695, incasso di € 229.440; abbonati 18259

2 commenti:

francescomisc ha detto...

genio di bari vecchia, tu dici, io invece mi auguro che diventi,ai prossimi europei, il genio azzurro.
ciao amico

www.interclubacquaviva.blogspot.com

Andrea ha detto...

Credo che Tonino i prossimi Europei se li vedrà dalla TV...una scelta certo non tecnica ma dovuta al fatto che i senatori della Nazionale hanno messo il veto sulla sua convocazione e Donadoni, forse non a torto, si adegua...ciao!